Cassazione conferma sanzione per Di Tanno

 

Mps: Cassazione conferma sanzione Consob a di Tanno per titoli Casaforte.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 08 ago – Confermata la sanzione Consob di 135 mila euro a Tommaso di Tanno componente del collegio dei sindaci di Mps. La seconda sezione della Cassazione con la sentenza n. 21171 depositata oggi ha respinto il ricorso presentato dal membro del collegio sindacale. La vicenda riguarda il collocamento dei titoli Casaforte sui quali Consob ha contestato la mancata gestione dei conflitti di interesse, l’irregolarità  nella valutazione dell’adeguatezza delle operazioni e le modalità di pricing. Di Tanno si é difeso sostenendo, tra l’altro, che nel corso del giudizio é entrato in vigore il Dlgs 72/2015 che ha radicalmente innovato il sistema sanzionatorio. In particolare la nuova normativa ha previsto che il soggetto destinatario della sanzione sia l’ente.
Ma i giudici di legittimità  hanno risposto che, trattandosi di sanzioni amministrative, non poteva essere applicata la disciplina, propria del processo penale, del favor rei. Infatti, proprio in tema di sanzioni Consob, la Cassazione già a marzo con la sentenza n. 8047 aveva escluso la possibilità  di applicare retroattivamente la più favorevole disciplina sanzionatoria dettata dal Dlgs n. 72 del 2015. Confermata quindi la sanzione e di Tanno condannato a pagare le spese di giustizia.

 

 

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *