OPPOSIZIONE SU ARCHIVIAZIONE PER NPL

Mps: soci presentano a Gup opposizione su archiviazione per Npl
Martedì 29 maggio 2018 – 17:31 (askanews)

I piccoli azionisti del Monte dei Paschi di Siena hanno presentato, al Gup del Tribunale di Milano, opposizione formale alla richiesta di archiviazione sulla gestione dei crediti deteriorati (Npl) della banca senese dal 31 marzo 2012 al 6 di agosto 2015.
La richiesta di archiviazione in capo agli ex vertici del Monte dei Paschi, Alessandro Profumo ex presidente, Fabrizio Viola ex Ad e Paolo Salvadori presidente del Collegio Sindacale è stata formulata lo scorso 3 maggio dai sostituti procuratori di Milano, Stefano Civardi e Mauro Clerici.
L’opposizione sulla questione dei crediti deteriorati è stata presentata dall’avvocato Paolo Emilio Falaschi.
Le motivazioni risiedono nel fatto che la richiesta di archiviazione si fonda, secondo gli opponenti, sulla sola evidenza testimoniale di un dirigente di Bankitalia che, a detta della parte civile, non si è occupato specificatamente di controllare se i vari prenditori che non avevano restituito i crediti, fossero davvero, in grado, al momento della loro concessione, di poterli ripagare. E dunque se i prenditori fossero forniti anche di capienti garanzie a fronte del rischio di credito assunto dal Monte dei Paschi. Per la parte civile la richiesta di archiviazione è quindi fondata su controlli minimi o pseudocontrolli.
Questo anche alla luce dell’enorme massa di crediti deteriorati della banca senese, arrivati a quota 48 miliardi miliardi, una cifra, per la parte civile, gigantesca rispetto a quelle accumulata da altre banche italiane, sia in termini assoluti che relativi.
Su questa massa crescente di esposizioni deteriorate, per la parte civile dal 2011 al 2017 è stato attivato un flusso di rettifiche sempre insufficiente. Falaschi lamenta inoltre come non siano stati considerati gli esposti dei piccoli azionisti presentati più volte nell’agosto 2016. Viene dunque chiesta dunque una perizia tecnica su tutte le questioni sollevate.
Lo scorso 27 aprile, Profumo, Viola, sono stati rinviati a giudizio per falso in bilancio e aggiotaggio, Salvadori, solo per falso in bilancio, dal Gup di Milano Alessandra Del Corvo, sulla questione della rappresentazione contabile delle operazioni di ristrutturazione di Alexadria e Santorini relativamente ai bilanci dal 2012 al 2014 e per la semestrale del 2015.

askanews S.p.A.

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *