Articolo stampa e considerazioni sulla 1 trimestrale 2018 di S. Burrini

Mps, come i numeri negativi possono diventare positivi
di WALTER GALBIATI 11 Maggio 2018 Repubblica-Bloomberg

Un bilancio tutto in negativo, per tutte le voci, nessuna esclusa, compresa una però che permette al gruppo di tornare in utile e dire che forse si tratta di una trimestrale positiva. Nei tre mesi chiusi a marzo, il Monte dei Paschi di Siena, la banca controllata dal Tesoro, ha visto scendere il margine di interesse e le commissioni nette, ma ha visto anche scendere le rettifiche di valore sui prestiti. Nello stesso trimestre dello scorso anno, la banca aveva dovuto considerare persi circa 310 milioni di euro prestati ai suoi clienti e toglierli dal conto economico; quest’anno solo 137,9 milioni, meno della metà, una differenza di 172 milioni di euro che sono più o meno pari ai 187 milioni di euro di utile realizzati quest’anno. Un calcolo lecito anche perché il risultato operativo lordo, quello da cui si devono togliere le rettifiche di valore, è rimasto quasi invariato a 304 milioni nel 2018 contro i 305,6 milioni del 2017.

Il resto è stato frutto di tagli e risparmi, esodo di personale, miglioramento delle condizioni con cui la banca si finanzia e un recupero di tasse anticipate, ma non più da versare per via delle continue perdite subite dal gruppo. Si tratta di una svolta? L’amministratore delegato, Marco Morelli, se lo augura, ma la chiave di tutto sta nella qualità del credito. In passato la banca ha finanziato “tutti” e con poco giudizio. Ora andrebbe attuata una selezione migliore dei clienti. Intanto per non sbagliare, si sta buttando su quanto di più scontato possa fare una banca, i mutui: gli impieghi commerciali del Monte dei Paschi sono saliti di 900 milioni di euro da fine dicembre 2017, grazie alla crescita del 20% delle erogazioni di mutui. Come abbiano fatto, lo spiega un semplice comparatore di offerte di mutui: tra tutti, quelli del Monte dei Paschi di Siena risultano tra i più convenienti..

Commento di Sergio Burrini, membro del direttivo Associazione Buongoverno MPS

Considerazioni sulla 1 trimestrale del 2018

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *