ASSEMBLEA BMPS 28.12.2013: INTERVENTO SESTIGIANI

Signori Soci, Sig. Presidente e Sigg. Consiglieri, Sig. Amministratore Delegato, Sig. Presidente e Sigg. Membri del Collegio Sindacale,
pur pienamente consapevole e convinto della situazione di “disagio” in cui la Gestione Mussari-Vigni lasciarono la banca a seguito della scellerata operazione Antonveneta (aspetto su cui purtroppo la gestione Profumo-Viola, non ha fatto chiarezza, preferendo attribuire le problematiche del Monte agli investimenti in BTP), non posso d’altro canto non costatare la grave situazione gestionale relativa alla gestione Profumo-Viola, ormai biennale, che non solo non dà segni di miglioramento ma soprattutto non dà prospettive.
Per quanto sopra questa richiesta di aucap. appare incomprensibile (le motivazioni tecniche appaiono ..troppo labili ), soprattutto se a ciò si aggiungono gli “ultimissimi eventi” (Santorini, Casaforte, Richieste Consob, Lettera a Fondazione MPS).
Le perplessità poi sono aggravate dalle elusive risposte ai miei quesiti scritti, di cui riassumo il primo, non correttamente riportato nel testo pubblicato da BMPS, che pertanto sono costretto a riassumere:
1) Allo stato attuale – mancando solo qualche giorno alla chiusura dell’esercizio – le previsioni d’esercizio sono:
a) Risultato positivo?
b) Risultato in sostanziale pareggio?
c) Risultato negativo compreso tra €mld. 0,5 e 1,0 ?
d) Risultato negativo compreso tra €mld. 1,0 e 2,0 ?

La domanda era dunque formulata in modo chiaro. La risposta, evidentemente elusiva, fa purtroppo temere che la perdita 2013 sia addirittura superiore a €mld. 2.0, vanificando così quasi integralmente l’aucap. dal Presidente invocato.
Non posso non invitare il Sig. Presidente a riferire con la necessaria chiarezza.
Per inciso, evidenzio che rammarica non solo la non testuale corretta riproduzione della mia domanda, che non depone a favorevolmente, Sig. Presidente, ma rammarica anche il fatto che, nel mancato rispetto della parità di trattamento, siano state diffuse le domande-risposte tra Fondazione e Banca, diversamente da tutte le altre.
Mi si consenta pertanto di allargare un attimo il discorso e rammentare:
In occasione dell’Assemblea Straordinaria dell’ottobre 2012, aucap di € 1 mld, così mi esprimevo (Verb. Pag. 36)
…la fretta di queste proposte appare più che sospetta …. Convinto come sono che queste proposte non rappresentino né l’interesse della banca né dei suoi soci, apparendomi finalizzate ad obiettivi a me non chiari, almeno al momento.
In occasione dell’Assemblea di bilancio Aprile 2013, così mi esprimevo ( Verb. Pag. 71-72 )
“Questo Bilancio 2012, primo della gestione Profumo-Viola, …è disastroso e soprattutto lascia profondamente perplessi perché non avendo fatto chiarezza sul passato ( intendo il disastro Antonveneta ) non è in condizione di esprimere con trasparenza il presente e non dà speranza né rotta sicura per il futuro…”
“Non posso non esternare la mia sorpresa nell’apprendere, dopo un anno dall’insediamento, che i vertici aziendali vadano dichiarando che sapevano dell’esistenza di problemi, ma non immaginavano che fossero della specie di quelli trovati… “
In occasione dell’Assemblea straordinaria del luglio 2013, così mi esprimevo (Verb. Pag. 31-33)
“Dall’Ottobre 2012, è la quarta volta che veniamo convocati in Assemblea e, purtroppo, temiamo, dovremo tornarci dopo la pubblicazione della semestrale e allorquando la Commissione UE avrà fatto conoscere le sue decisioni.”….
“Troppi misteri, troppa incertezza, troppa fretta! Il quadro complessivo pare sospetto e forse motivato da interessi estranei al Monte e certamente non da quelli dei piccoli azionisti, che sono stati profondamente danneggiati e che possono solo confidare nell’intervento della Magistratura, affinché possa scoperchiare il “calderone”.
Oggi, siamo in Assemblea per la quinta volta. Fui facile profeta! Qual è la situazione oggi?
a) Il Piano di ristrutturazione, formalmente approvato dalle Autorità Europee, è di fatto clamorosamente bocciato tenuto conto che a fronte dei 4 mld. accordati il 70% deve essere restituito entro il 2014.

b) Da un lato il Sig. Presidente, secondo notizie di stampa, avrebbe asserito di vedere una luce in fondo al tunnel, tuttavia nella proposta di aucap non ci dice come prevede che chiuderà l’esercizio 2013 e l’evoluzione che avrebbe – in presenza dell’aucap richiesto – il R.O.N. nel corso del 2014, né lo ha fatto per quanto da me sollecitato con domanda scritta formulata in modo chiaro e preciso.

c) Dall’altro:

– La sommatoria dei R.O.N. di periodo relativi alla gestione Profumo-Viola dal secondo trim. 2012 al terzo trim. 2013 sono stati negativi per ben €mld 1,9 ( con un solo trimestre positivo, il terzo trim. 2012).
-Ove il quarto trim. 2013 fosse analogo al quarto trim. 2012, il bilancio 2013 sarebbe nuovamente disastroso ( come sembra di capire leggendo le pur elusive risposte date alle mie domande scritte ).
-Il 19 dic. 2013 BMPS “informa” dell’accordo transattivo “Santorini” che, purtroppo, secondo quanto pare di capire, andrà ad appesantire ulteriormente la perdita di periodo cumulata al 30.09.2013. così come sembra di capire accadrà per Casaforte.
Sig. Presidente Profumo, viene da domandarsi, in un quadro di tanta incertezza, come abbia potuto – soprattutto sulla scorta di quali elementi e con quali obiettivi – il Consorzio di Collocamento aver assunto l’impegno di garanzia.
Sig Presidente Profumo, Sig. Amministratore Viola, non me ne vogliate, ma questa proposta:
– da un lato pare finalizzata solo a “distruggere” i piccoli azionisti ed anche la Fondazione (approfittando della situazione di intrinseca debolezza economica di detto socio );
– dall’altro non è supportata da sufficienti e soddisfacenti elementi per una consapevole valutazione e pertanto non può che essere respinta, tenuto anche conto che dopo questo aumento, ragionevolmente, ne servirà un altro, dal momento che la gestione reddituale continua e continuerà a distruggere risorse, soprattutto leggendo in trasparenza le risposte che sono state fornite alle mie domande scritte;
– pertanto non può che essere respinta.
Ringrazio per l’attenzione e chiedo che il presente intervento venga integralmente verbalizzato.

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *